©the artist
icons

Jarosław Kozakiewicz – BRUG

Due facce si incontrano nell’acqua.  Creano un luogo dove avvengono nuovi - anche inaspettati - incontri.

Groenerei
gratuito

L'Installazione

BRUG

Mentre nel centro cittadino innumerevoli ponti sovrastano i corsi d'acqua e collegano tra loro quartieri e rioni, l'opera BRUG (PONTE) di Jarosław Kozakiewicz ne è una reintrepretazione in chiave contemporanea e con tutt'altra funzione. Al posto di mattoni e pietre, l'artista utilizza profili in metallo e vele per creare un ponte con cui raggiungere due sponde. Ciò non significa, tuttavia, che si possa proseguire il proprio cammino. Il ponte conduce in prossimità della statua Niobe di Constant Permeke, dove ci si può concedere una pausa, ma per tornare indietro bisogna compiere il percorso inverso. L'installazione rappresenta un luogo di aggregazione, un'alternativa per incontrarsi e magari scambiare quattro chiacchiere. Il design della struttura si basa su un sistema proporzionale, in cui ogni intersezione tra due linee indica un punto di un volto umano. Ogni angolo, ogni collegamento è un'istantanea di un movimento; due volti che si avvicinano, una metafora geometrica sia per l'incontro reciproco di due esseri umani che per l'incontro tra il futuro e il passato. Le relazioni tra le persone e il loro significato profondo sono un punto di partenza per l'esperimento artistico che Kozakiewicz conduce da alcuni anni. Il progetto si basa sulla ricerca di nuove forme scultoree e para-architettoniche attraverso la manipolazione di un modulo creato unendo gli orifizi della testa umana. Gli orifizi corporei sono una metafora della "vita interiore", rappresentano l'ingresso nel mondo dell'esperienza personale. I confini e i passaggi sono il primo e l'ultimo momento di incontro reciproco.

Bio

Jarosław Kozakiewicz

Jarosław Kozakiewicz  (1961, Białystok, Polonia) ha studiato scultura all' Accademia di Belle Arti di Varsavia, dove si è laureato nel 1989 e insegna attualmente. Ha combinato i suoi studi con un' istruzione presso la Cooper Union for the Advancement of Science and Art a New York. Nel 1997 ha conseguito un dottorato in arti. Nel 2004, il suo lavoro ha ricevuto il Premio dell' Associazione della Critica Pokaz. Sei anni dopo, rappresenta la Polonia alla decima Biennale Internazionale di Architettura di Venezia.

Website