icons

Rotor - What's Eating the Chinese Mitten Crab

Il granchio cinese, un animale esotico nelle acque di Brugge.  Segui le attività di questo granchio fino a Zeebrugge!

In collaborazione con Beaufort.

Poortersloge
gratuito

De installatie

What's Eating the Chinese Mitten Crab

L'obiettivo di What’s Eating the Chinese Mitten Crab è quello di organizzare un incontro tra il pubblico di due festival dell'arte che si svolgono durante l'estate: la Triennale di Bruges e Beaufort a Zeebrugge. Il progetto di Rotor prende spunto dalla presenza massiccia di un granchio esotico nei canali di Bruges: il Granchio peloso cinese, o Eriocheir sinensis. In Cina, questo crostaceo è considerato un alimento prelibato, mentre in Europa colonizza i corsi d'acqua alterandone gli equilibri naturali. Per far fronte a tale distruzione, gli scienziati stanno studiando come ostacolare l'espansione di questa popolazione di granchi e indagano sulle forme di convivenza con le popolazioni indigene. Rotor fa conoscere e propone un dialogo su questo affascinante argomento presso il Poortersloge, dove verrà installato un osservatorio storico-naturale con un'ampia varietà di materiale fotografico, ritagli di giornale, opere e anche un acquario. Nel URB SEA-café installato sulla spiaggia di Zeebrugge, sorgerà una sala di ristorazione in cui si svolgeranno degustazioni con ogni genere di specie invasiva, animale o vegetale, accompagnate da tavole rotonde con ricercatori ed esperti.

Bio

Rotor

Rotor, fondata nel 2005, è un collettivo di architettura di Bruxelles focalizzato sul ciclo dei materiali industriali e da costruzione. Critica degli standard normativi e culturali esistenti, Rotor ha lavorato negli ultimi anni con architetti e decisori per sottolineare l' importanza ecologica ed economica del riciclaggio nell' edilizia, divulgare le loro ricerche in pubblicazioni (compreso il Vademecum) e attraverso conferenze. Rotor DC - Decostruzione e il sito commerciale che lo accompagna danno valore economico ai materiali da costruzione riciclati.

Il team è composto da architetti, designer e altri professionisti dell' ingegneria e delle scienze dei materiali, tra cui Lionel Billiet, Tristan Boniver, Gabrielle Leyden, Maarten Gielen, Michael Ghyoot, Benjamin Lasserre, Melanie Tamm e Renaud Haerlingen. Nel 2010 hanno rappresentato il Belgio alla XII Biennale Internazionale di Architettura di Venezia con "Usus / Usures", nel 2013 sono stati il team curatoriale della Triennale di Architettura di Oslo "Dietro la Porta Verde". Nel 2016 sono stati nominati per il premio OVAM Ecodesign PRO Award.